fbpx

5 CONSIGLI PER COSTRUIRE IL CALENDARIO GARE TRAIL RUNNING

Costruire un calendario gare trail running perfetto, che ti aiuti a raggiungere la tua forma progressivamente e ti faccia arrivare al top quando serve, é una vera e propria arte. Abbiamo raccolto per te i consigli dei coach che seguono tantissimi atleti e li guidano nelle scelte migliori per avere una stagione ricca di soddisfazioni.

Definire il piano gare

Il primo passo per organizzare una stagione agonistica sportiva di successo è definire il Calendario Gare Trail Running 2022.

In Italia e all’estero è ormai possibile gareggiare tutto l’anno, ma poni la giusta attenzione al tipo e numero gare a cui ti iscriverai. Non farti prendere dall’entusiasmo, ma cerca di bilanciare i tuoi “sogni” con la giusta “razionalità” per goderti al meglio il prossimo anno.

Nell’impostare il tuo Calendario Gare ti renderai conto che non tutte le competizioni sono compatibili con le tue caratteristiche di atleta, la preparazione sportiva o altri impegni. Quindi, approfitta delle vacanze di Natale per mettere mano al calendario e confrontarti con colleghi, amici e familiari per organizzare al meglio tutti gli impegni sportivi, professionali e familiari…. poi iscriviti alle gare.

Scelta accurata delle gare e dei recuperi

Ricorda che la perfetta programmazione delle competizioni deve prevedere un’adeguata progressione delle distanze e, sopratutto, dei carichi di lavoro. Poni la massima attenzione alla durata dei tempi di recupero, tra una gara e l’altra, perchè un giusto bilanciamento tra gare e recupero ti garantirà una “stagione agonistica” molto più lunga, divertente e con limitato rischio di incorrere in infortuni.

Correre troppe gare di fila, infatti, non solo porta ad un esaurimento fisico ma finisce anche per minare l’entusiasmo di partecipare alle competizioni più lunghe e difficili. Attenzione che se eccedi con i carichi di lavoro rischi di sbagliare la tua gara dell’anno dove, invece, devi arrivare super carico di energie fisiche e forza di volontà.

Qualche gara sacrificata ti consentirà di ottenere migliori prestazioni e sopratutto di raggiungere il tuo principale obiettivo: la ultra trail #1 del tuo anno sportivo.

Come fare tutto al meglio? I 5 consigli dei TRM Coach

Nel definire il calendario segui, in progressione, questi passaggi:

  1. Individua quali sono i tuoi punti di forza e di debolezza nella corsa. Valuta per esempio, se sei un buon corridore in piano o sei forte in salita, se hai una muscolatura potente, se hai problemi alle ginocchia o paura ad affrontare le discese. Questa prima analisi ti consentirà di capire cosa devi potenziare ma anche, realisticamente, di evitare di iscriverti istintivamente a competizioni che non sei pronto ad affrontare. Infatti, devi considerare che per produrre modifiche significative di alcune qualità di base sportive occorrono almeno un paio d’anni
  2. Analizza dove vivi e ti alleni la maggior parte dell’anno per decidere quali gare inserire in calendario poiché le tue sessioni dovranno stimolare le qualità richieste per performare nelle diverse competizioni (salite e discese tecniche, quota, tratti scorrevoli, ecc.)
  3. Inizia a costruire il calendario a ritroso partendo dalla gara obiettivo principale che, per la maggior parte degli atleti, si colloca nei mesi estivi ed in particolare tra metà luglio e agosto 2022.
  4. Supponendo che la gara obiettivo più importante sia a luglio o agosto, calcola la distanza di gara ed il dislivello delle gara precedente e collocala tra fine maggio e giugno. La distanza dovrà essere pari a circa il 70% della gara obiettivo ma con terreno e profilo simile per aver modo di testare la preparazione raggiunta a quel punto della stagione
  5. Nei mesi antecedenti, in primavera, privilegia la scelta di gare che ti consentano di testare la velocità di base, su cui avrai lavorato in inverno, e solo successivamente la tenuta, ovvero l’endurance.

Numero di gare che si possono correre nel 2022

Quante gare si possono correre nell’anno? Molto dipende dalle distanze che corri.

Se sei un ultra runner cinque gare l’anno sono più che sufficienti.

Mentre gli atleti che corrono distanze fino a 40 kilometri o anche meno possono incrementare il numero di competizioni ma valutando attentamente le condizioni di recupero.

Vuoi saperne di più sulla pianificazione di gare ed allenamenti? Abbiamo preparato un eBook dedicato QUI

Vuoi migliorare le tue performance per te stesso o sbalordire i tuoi amici delle tue performance? Scegli uno tra i 60 programmi personalizzati per principianti o esperti, e affidati ad un TRM Coach che ti seguirà, a distanza, dove e quando preferisci.  Scegli il tuo programma di allenamento QUI

Allenamento Trail Running, allenatori trail running, calendario gare, calendario gare trail, calendario gare trail running, consigli trail running, gare trail running, trail running


Cristina Tasselli

Direttore Marketing Strategico Digitale - Innovation Manager certificato MISE - in aziende multinazionali, è ancora oggi l’unica atleta donna italiana ad aver percorso 900 km e 55.000mt D+ in montagna in una gara in tappa unica (Transpyrenea 2016, 3° ass. donne). Conta numerosi Podi e Vittorie internazionali sulle gare over 100k. Ha conseguito le certificazioni SNaQ CONI in Allenatore di Trail Running, Preparatore Atletico e in Alimentazione ed Integrazione Sportiva. Dal 2014 è Presidente e dirigente sportivo di società e startup tecnologiche innovative, tra cui Trail Running Movement e Digital Sport 360. Allena atleti elìte di trail running, è formatrice nei corsi per coach di trail running e autrice di articoli su allenamento, alimentazione e integrazione sportiva nelle discipline trail running e running, sia in italiano che in inglese e spagnolo. Gestisce rapporti e collaborazioni con Federazioni e Organizzatori di Gare.