fbpx

PERDERE 12KG IN 3 MESI PER LA LUT E CON LA QUARANTENA? SI PUO’

Umberto Guaitani è un appassionato trail runner che nella vita di tutti i giorni dirige un bellissimo albergo a Cortina. Nel 2020 aveva un sogno: correre la Lavaredo Ultra Trail, la sua prima 120Km. Per raggiungere il suo obiettivo ha deciso di affiancare al programma di allenamento personalizzato, TRM Training Plan, un piano nutrizionale, TRM Nutrition Ultra Trail Plan, in grado di farli raggiungere la forma perfetta. La LUT è stata rimandata all’anno prossimo ma Umberto ha già raggiunto un importante obiettivo perdendo 12Kg durante il Coronavirus. Lo abbiamo intervistato per scoprire di più.

D. Quando è nata la tua passione per il Trail Running?

Diciamo che il primo step che mi ha poi portato ad appassionarmi a questa disciplina è stato quando mi sono trasferito a Cortina per lavoro e ho scoperto la LUT. Fino ad allora, il trail running, era un mondo completamente sconosciuto, pian piano mi sono avvicinato sempre di più. Lo step successivo, la vera e propria partecipazione ad una gara, è avvenuto per scherzo, una sfida con un’amica: avevamo deciso che al compimento dei trent’anni avremmo smesso di fumare e ci saremmo iscritti a una piccola Trail di 10km nel Monferrato…da li è stato amore puro!!

D. Come sei riuscito a conciliare allenamenti e vita professionale come imprenditore?

Da una parte mi ritengo molto fortunato di poter lavorare e vivere in un posto magnifico come Cortina d’Ampezzo, dove correre all’aperto è magnifico, un vero privilegio. Dall’altra parte purtroppo il lavoro che faccio (Umberto è Direttore d’Albergo) non mi dà la possibilità di pianificare sempre con precisione tutti gli allenamenti, per via dei numerosi imprevisti. Mi ritrovo, spesso, a dover decidere all’ultimo cosa fare, specialmente per quanto riguarda i lunghi della domenica. A mio favore c’è la determinazione propria del mio carattere, per cui quando mi metto in mente una cosa al 99,9% la porto a termine; sono molto molto determinato, basta solo che l’iniziativa sia partita da me.

D. Qual è la gara obiettivo che speri di poter affrontare nel 2020 nonostante il Coronavirus?

Doveva essere la LUT, la mia prima over 100K, purtroppo cancellata per il Covid-19. In primis per il lavoro, che non mi consente di poter fare trasferte lunghe, e poi per questa grande emergenza mondiale, al momento la gara obiettivo per questo 2020 sarà ripetere la Delicious Trail dell’anno scorso, ma cercando di abbassare notevolmente il tempo. Poi mai dire mai….

D. Quando e perché hai deciso di aggiungere il Piano Nutrizionale come complemento del Piano di Allenamento?

La decisione di aggiungere il piano nutrizionale è avvenuta nel momento in cui ho scoperto di essere stato estratto per la Lavaredo 2020 e, quindi, per poterla affrontare al meglio ho deciso che con l’anno nuovo avrei intrapreso un percorso di preparazione anche dal punto di vista nutrizionale. Tuttavia non volevo fare da solo perché ci avevo già provato molte volte e non mi aveva mai portato a nulla di buono. Avevo bisogno di una linea guida che mi portasse ad un obiettivo concreto e certo. Quindi, avendo già un’ottima esperienza con i Coach TRM dal punto di vista dell’allenamento, seguivo il TRM Training Plan, ho ritenuto perfetto il per me il TRM Nutrition Ultra Trail Plan proposto.

D. Quali risultati hai raggiunto dall’inizio della Dieta?

Sicuramente l’obiettivo principale era quello di perdere peso e di muovermi dalla soglia dei 100kg raggiunta durante le feste natalizie 2019, poco prima di iniziare la dieta.

Mi ritengo davvero molto soddisfatto dell’obiettivo ad oggi raggiunto con il TRM Nutrition Ultra Trail Plan

Grafico. Perdita peso U. Guaitani – Marzo 2020

Oggi peso 82 kg e sono passati solo pochi mesi. Tuttavia ho già fissato un nuovo obiettivo con i nutrizionisti TRM: vorrei scendere sotto gli 80 kg ed arrivare al mio peso forma che corrisponde circa a 76/78 kg.

 D. Quali sono i nuovi alimenti che normalmente non mangiavi?

Gli alimenti che ho introdotto e che non mangiavo assolutamente prima sono: couscous, quinoa, rape rosse e sgombro; in realtà non tantissimi perché comunque ho sempre mangiato tutto, ma la cosa che ha cambiato molto le mie abitudini sono state le quantità, ora sempre allineate con i miei reali consumi sia quando mi alleno sia quando sono a riposo, i metodi di cottura ed i condimenti.

D. Quali sono le abitudini alimentari a cui hai rinunciato?

Non ho mai avuto schematiche abitudini alimentari, quindi non potrei dire di aver fatto grandi rinunce. Ho dovuto però rinunciare all’aperitivo tutti giorni ed a “sgarrare” molto spesso, cenando fuori o mangiando relativamente senza controllo in hotel.

 D. Riesci a rispettare la Dieta Sportiva nonostante il periodo del Coronavirus

A dir la verità questo momento per quanto mi riguarda mi ha solo aiutato ancora di più a seguire la dieta. Non potendo andare fuori a fare l’aperitivo, al ristorante, a casa di amici per cena o a festeggiare compleanni è più facile seguire la dieta e continuare con l’obiettivo fissato.… Ho molta più paura per quando finirà questo periodo di quarantena!!! AIUTO!!!

D. Quali consigli ti sentiresti di dare ad altri atleti che stanno cercando di mantenersi in forma nel periodo di Lockdown?

Il primo consiglio è di credere molto in se stessi e nell’obiettivo che si vuole raggiungere. Ora che le gare sono state rimandate, gli obiettivi “cancellati”, nel mio caso la LUT, non è facile. Ma sappiamo tutti che ce ne saranno sicuramente altra di ultra trail, in estate o autunno, che diventeranno il nuovo obiettivo e, quindi, è inutile buttare via tutta la fatica che si è fatta fino ad oraNei momenti di crisi bisogna fermarsi, guardarsi indietro e vedere tutta la strada intrapresa e la fatica che si è fatta per arrivare fino a quel punto e quindi chiedersi “vale la pena buttare via tutto ora”?. Come nelle gare lunghe, le Ultra Trail, così anche nella vita siamo chiamati ad un grande sforzo mentale. Ah dimenticavo ogni tanto uno sgarro fa solo bene per poter riprendere la strada giusta…basta che non diventi l’abitudine!

P.S. Umberto Guaitani in questo periodo di quarantena sta seguendo un programma di allenamento combinato sviluppato ad hoc (scale, tapis roulant, cyclette, circuit training) affiancato al piano nutrizionale che gli consentono di mantenere la forma in vista della ripresa della normalità.

SCOPRI di più su i nostri oltre 60: PIANI NUTRIZIONALI PIANI DI ALLENAMENTO

 

 

 

alimentazione endurance, alimentazione trail running, dieta sportiva, dieta trail running, nutrizionista sportivo, peso forma trail running, piano nutrizionale


Cristina Tasselli

Direttore Marketing Strategico Digitale - Innovation Manager certificato MISE - in aziende multinazionali, è ancora oggi l’unica atleta donna italiana ad aver percorso 900 km e 55.000mt D+ in montagna in una gara in tappa unica (Transpyrenea 2016, 3° ass. donne). Conta numerosi Podi e Vittorie internazionali sulle gare over 100k. Ha conseguito le certificazioni SNaQ CONI in Allenatore di Trail Running, Preparatore Atletico e in Alimentazione ed Integrazione Sportiva. Dal 2014 è Presidente e dirigente sportivo di società e startup tecnologiche innovative, tra cui Trail Running Movement e Digital Sport 360. Allena atleti elìte di trail running, è formatrice nei corsi per coach di trail running e autrice di articoli su allenamento, alimentazione e integrazione sportiva nelle discipline trail running e running, sia in italiano che in inglese e spagnolo. Gestisce rapporti e collaborazioni con Federazioni e Organizzatori di Gare.