ANNA DE BIASE E LA SUA STORIA D’AMORE CON IL TRAIL RUNNING

Anna De Biase, atleta e CimAlp Tester, vive a Genova sul mare ma con alle spalle un entroterra dove non mancano colline e montagne con bellissimi sentieri e vedute mozzafiato. Un luogo ideale con un clima mite tutto l’anno, perfetto per praticare sport outdoor. La sua vita é stata caratterizzata da una grande perdita ma proprio l’amore per lo sport e la natura l’ha aiutata a mettere a fuoco e stabilizzare le sue emozioni ritrovando un equilibrio ed il sorriso.

Lasciamo a lei il compito di raccontarci la sua storia.

I primi passi nel trail running

Ho iniziato ad appassionarmi al mondo dell’outdoor in età adulta circa  5 anni fa, prima con l’arrampicata, grazie a mio marito alpinista, e poi con il trail running.

La mia prima gara è stato il Gran Trail Rensen,  la corta da 30km. Non conoscevo questa disciplina della corsa, anche se ho praticato atletica leggera agonistica, ma ricordo che, fin da subito, mi ha lasciato delle sensazioni bellissime. Dopo la prima esperienza, ho continuato e non ho mai smesso aumentando le distanze collezionando tante gare, sulle ali dell’entusiasmo, e rincorrendo i famosi punti Itra!

“Ho la fortuna di avere una compagna di allenamenti speciale “Sofficina”. Mi segue ovunque fedelmente e pazientemente. Potrebbe raccontare tante cose sulle nostre avventure outdoor”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La scoperta delle ultra trail e quella “cosa speciale” che riescono a darti

La mia prima ultra trail è stata la Transgrancanaria 85km, non avevo mai corso di notte al buio ed é stato elettrizzante, a seguire c’è stata la CCC e due volte la TDS.

Le ultra trail e la corsa in natura in generale influiscono in maniera positiva su di me e sulle mie emozioni, la mia stabilità.

Un ultra trail, poi, dal punto di vista mentale ti permette di selezionare i pensieri da elaborare facendomi concentrare su quelli più importanti.

La mia vita é stata caratterizzata da una grave e dura perdita, la prematura scomparsa di mio marito per un incidente alpinistico, non è stato facile risollevarsi, ripartire e la corsa mi ha aiutato molto.

Adesso ho un nuovo compagno, Andrea, che mi supporta nelle mie passioni ed anche nuovi obiettivi e progetti per il futuro che mi danno forza e motivazione!

Il 2020 e l’anno che verrà

Quest’anno, nonostante il Covid, sono riuscita a completare due ultra trail, la Ronda Ghibellina Plus 70km e l’Ultra Trail delle Alpi Giulie 120km, due 2° posti sul podio di cui sono molto contenta. Si perché il mio passato di atletica leggera mi ha lasciato un “leggero” spirito agonistico! Ho già in cantiere le mie sfide 2021, per esempio la Transgrancanaria 125Km, emergenza permettendo.

allenatori trail running, allenatori trail running, CimAlp, CimAlp Testers, Storie Sportive, trail runner, trail running, ultra trailer


Cristina Tasselli

Direttore Marketing Strategico Digitale - Innovation Manager certificato MISE - in aziende multinazionali, è ancora oggi l’unica atleta donna italiana ad aver percorso 900 km e 55.000mt D+ in montagna in una gara in tappa unica (Transpyrenea 2016, 3° ass. donne). Conta numerosi Podi e Vittorie internazionali sulle gare over 100k. Ha conseguito le certificazioni SNaQ CONI in Allenatore di Trail Running, Preparatore Atletico e in Alimentazione ed Integrazione Sportiva. Dal 2014 è Presidente e dirigente sportivo di società e startup tecnologiche innovative, tra cui Trail Running Movement e Digital Sport 360. Allena atleti elìte di trail running, è formatrice nei corsi per coach di trail running e autrice di articoli su allenamento, alimentazione e integrazione sportiva nelle discipline trail running e running, sia in italiano che in inglese e spagnolo. Gestisce rapporti e collaborazioni con Federazioni e Organizzatori di Gare.